L’estate è entrata nel suo periodo più caldo, e più di tutti se ne è accordo il Primo Cittadino di Savignano, che spera di raffreddare i bollenti spiriti dei suoi concittadini, solamente “rimettendo a posto un piccolo tratto del Rubicone e facendo risorgere l’anello di Cesare”.
Purtroppo caro Sindaco i problemi sono altri, e se ne sta sicuramente accorgendo.

1) Con questo caldo afoso e tutte le problematiche sulla salute del periodo estivo, non è il caso di rivedere la sua posizione riguardo al Punto di Prima
Assistenza al Santa Colomba? Difatti è proprio di questi giorni il caso del bambino punto da un insetto e portato a Santarcangelo per le cure. Al Santa
Colomba, a chi accompagnava il bambino, è stato risposto che il suo pediatra c’era dalle 16 ma che se avevano urgenza potevano portarlo a Santarcangelo. Non è il primo caso e non sarà l’ultimo di persone deviate in altri Ospedali. Sarebbe quindi onesto da parte sua Sindaco, ammettere di essersi sbagliato quando annunciava sui giornali la nascita di un Punto di Prima assistenza addirittura potenziato.

2) La questione Moschea – Centro Culturale, non è ancora pienamente risolta.
Difatti la cooperativa “La Pace” ha fatto ricorso contro lo sgombero. Ora cosa ci aspetta? Solo una lunga trafila burocratica e nessuna risposta sicura. I cittadini di Valle Ferrovia (lo avrà notato quando li ha incontrati in Consulta), sono molto scossi dalla vicenda.

3) I cittadini di Capanni invece (ma soprattutto chi ci lavorava all`interno) sono rimasti delusi e arrabbiati, per la decisione di chiudere il loro Asilo e di riconvertirlo in scuola materna. Per questo motivo la Consulta del quartiere è stata infuocata. Si è finalmente capito di che pasta è fatto il vice Sindaco. Difatti Della Pasqua ha dichiarato davanti a tutti “chi me lo fa fare a 800 euro al mese, di venire qui a prendere schiaffoni da voi?”. Parole molto gravi che non sono degne di chi rappresenta la seconda carica amministrativa che a questo punto la riteniamo non degna di rappresentare i savignanesi, visto che pensa solo al compenso. Per fortuna dopo qualche ora, è arrivato Lei in soccorso del povero vice Sindaco. Dov`era Lei però, quando in Unione dei Comuni, veniva deciso il futuro di questo Asilo? Visto che parlate sempre di partecipazione, secondo noi, avreste dovuto parlarne prima con agli abitanti di Capanni, e trovare con loro una soluzione.

Si preannuncia un’estate infuocata per Lei Sindaco. Ma ci raccomandiamo. Se vuole andare al mare a rinfrescarsi, guardi tutti i giorni il bollettino dell’Arpa, così saprà se si può fare il bagno oppure no. Anzi è meglio se chiama il Sindaco Garbuglia, Lei lo sa di sicuro (anche se forse la responsabilità
dell’inquinamento del Rubicone e del mare nelle vicinanze, è più sua che del Sindaco di San Mauro Pascoli).

Condividi le nostre idee