Il M5S di Savignano invita i cittadini a partecipare, anche attraverso il web, via streaming, al prossimo consiglio comunale del 9 aprile, in cui presenterà due mozioni, un’interrogazione e un’interpellanza. I nostri consiglieri Frisoni e Campedelli, chiederanno infatti alla giunta, nelle suddette mozioni, l’assunzione di alcuni impegni. La prima riguarderà la celebrazione del prossimo 25 aprile; in occasione, infatti, della ricorrenza del settantesimo della Liberazione dal nazifascismo, il M5S proporrà di adottare alcune iniziative: l’esposizione della sola bandiera italiana sul palco delle autorità, come segno di unità fra le varie forze politiche, non lasciando spazio a inutili strumentalizzazioni e l’impegno di regalare a tutti i diciottenni e a chi celebrerà civilmente le nozze, una copia della costituzione assieme alla bandiera italiana.

La seconda mozione riguarderà invece la richiesta di impegno ad utilizzare, in tutte le manifestazioni cittadine, politiche e non, stoviglie lavabili o in materiali compostabili a scapito di quelle in plastica e derivati, come contributo alla realizzazione del progetto di Smart City per quanto riguarda l’aspetto “ambiente intelligente”. I consiglieri e tutti gli attivisti, che hanno condiviso attraverso assemblee pubbliche queste proposte, confidano nell’accoglimento da parte dell’Amministrazione, di queste richieste.

Nell’interpellanza invece, il consigliere Campedelli chiederà all’assessore competente di relazionare sugli esiti dell’istituzione del vigile di quartiere e in più in generale sugli aspetti della sicurezza che in questo momento sono molto sentiti dai cittadini, chiedendo anche di aprire un tavolo di lavoro con il coinvolgimento delle minoranze, per incrementare la sicurezza percepita e reale dei cittadini. Il consigliere Frisoni chiederà invece di intervenire riguardo ai continui atti vandalici effettuati di fronte all’ingresso della Fonoteca in Via Vicolo mercato, 21, unico luogo a disposizione dei gruppi musicali del territorio.

Nel consiglio l’amministrazione comunale, porterà al voto due importanti delibere: la prima è inerente al nuovo contratto di sindacato e alle modifiche dello Statuto di Hera, mentre la seconda riguarda il piano operativo di razionalizzazione delle Società Partecipate come previsto dal governo con la legge 190/2014 che fa seguito al famoso Piano Cottarelli. Hera e le partecipate, sono temi molto cari al Movimento 5 Stelle che, come sempre, cercherà di studiare e capire le scelte che questa amministrazione vuole adottare, anche se, anche stavolta, i documenti sono stati trasmessi ai consiglieri con un certo ritardo. Seguiteci e partecipate!

Condividi le nostre idee